Programmazione.it v6.4
Ciao, per farti riconoscere devi fare il login. Non ti sei ancora iscritto? Che aspetti, registrati adesso!
Info Pubblicità Collabora Autori Sottoscrizioni Preferiti Bozze Scheda personale Privacy Archivio Libri Corsi per principianti Forum
Come vedere il PC sulla TV di casa a colori (1/2)
Scritto da Massimo Mazza il 27-04-2007 ore 10:47
Seminario Intel
Con questo mio articolo propongo una soluzione per visualizzare correttamente a colori sulla TV di casa le immagini del vostro PC. L'argomento potrebbe sembrare banale, ma in realtà non lo è: moltissimi di voi avranno provato, sia pure per curiosità, a collegare la scheda video del proprio PC, che in genere è dotata anche di un'uscita video supplementare, solitamente una presa DIN S-Video, ad altre apparecchiature, come videoregistratori o televisori.

Nella foto che segue potete osservare alcuni esempi di connettori presenti sulle schede video:

<center>VideoCardsWithTVOut.jpg</center>

Le foto A e B mostrano due differenti tipi di connettori S-Video, mentre C indica l'uscita video composita, che utilizza un connettore jack RCA. Anche i notebook sono dotati di uscite analoghe, e nell'immagine che segue potete osservare alcuni esempi:

<center>NotebookTVOut.jpg</center>

Va da sé che se la vostra TV (o videoregistratore) possiede anch'essa un ingresso S-Video, il problema non si pone: sarà sufficiente collegare la scheda video del PC alla TV, utilizzando l'apposito cavo, generalmente in dotazione con la scheda video. Purtroppo però in Europa la stragrande maggioranza delle apparecchiature suddette sono dotate di presa SCART, della quale potete vedere due esempi nelle foto sottostante:

<center>SCARTMaleConnector.jpgSCARTFemaleConnector.jpg</center>

Esistono ovviamente degli adattatori da S-Video a SCART, spesso forniti anch'essi con la scheda video, ma come avevo già anticipato, il risultato è spesso deludente perché l'immagine sulla TV si vede in bianco e nero. Di seguito potete osservare la foto di un adattatore commerciale, reperibile per pochi euro in qualunque negozio di componenti elettronici:
<center>Adapter.jpg</center>

Nella prima parte di questo articolo illustrerò subito, per i più impazienti, come effettuare la modifica al vostro adattatore, o al vostro cavo S-Video-SCART, poiché l'intervento va effettuato appunto sulla SCART. Nella seconda parte illustrerò più dettagliatamente le motivazioni tecniche con un po’ di teoria. Per effettuare la modifica, dovreste conoscere le basi dei montaggi elettronici e delle saldature; se così non fosse, fatevi aiutare da qualche amico hobbysta appassionato di elettronica, anche se non è poi così difficile, come avrete modo di vedere. Innanzitutto prendete in mano la presa SCART, similmente a quanto mostrato nella foto seguente:

<center>SCARTDetail.jpg</center>

Generalmente dovrebbero essere visibili anche le numerazioni dei pin, ma se così non fosse, non preoccupatevi, saranno sicuramente visibili sul retro del connettore, quando lo aprirete. Di seguito potrete osservare un connettore S-Video, e una tabella con le corrispondenze dei vari segnali; non preoccupatevi se non è molto intuitiva, ma la fornisco per completezza:

<center>SVideoConnectorPhoto.png</center>

<center>ScartSvideoTable.jpg</center>

Occorre innanzitutto aprire il connettore SCART, oppure il blocchetto dell'adattatore; essendo di plastica e' sufficiente in genere un cacciavite ed un cutter per metterli a nudo. Nella foto che segue, mostro come appare un adattatore dopo averlo aperto:

<center>AdapterOpened.jpg</center>

Tutto quello che si deve fare, è creare un ponticello tra il pin 15 e il pin 20 del vostro connettore SCART, in questo modo:

<center>before.gifafter.gif</center>
<center>SCARTWithJumper.jpg</center>

Occorre, come si può vedere dalla foto, saldare un piccolo spezzone di filo sottile tra i due pin 15 e 20; una volta effettuato il ponticello, ponendo la massima attenzione a non creare cortocircuiti tra gli altri pin del connettore SCART, quindi non resta che richiuderlo. Collegate da una parte il connettore S-Video alla vostra scheda video del PC ed il connettore SCART al vostro televisore.

Nota: alcuni suggeriscono che sarebbe sufficiente utilizzare, anziché brutalmente un ponticello diretto tra i due pin suddetti, un condensatore da circa 470 pF, anche se con valori fino a 1 nF non si riscontrano problemi. Personalmente ho adottato la versione "bruta", ovvero un ponticello e basta, ma se volete provare con un condensatore tra i pin 15 e 20 della SCART, non credo ci saranno problemi, ma fatemi sapere l'esito!

Dopodiché occorre configurare la scheda video; di seguito potete osservare una schermata della configurazione della mia ATI Radeon 9200/SE:

<center>ATIConfiguration.jpg</center>

E' sufficiente settare la TV come uscita primaria, impostare la modalità video (per l'Italia, PAL-B), ma con un’avvertenza importante: dovete aver già collegato il PC al vostro televisore prima di effettuare le impostazioni, perché altrimenti la scheda video non rileverà la presenza di una connessione sulla sua uscita S-Video, e vedrete il pannello delle impostazioni che, inesorabile, vi dirà che non vi sono monitor TV presenti. Ma anche in tal caso non disperate: la scheda video del vostro PC rileva in automatico il collegamento di un cavo, in quanto "sente" la presenza di una impedenza di carico (la TV o il videoregistratore); se non collegate nulla è ovvio che lei non rilevi nulla. Spegnete il vostro PC, collegate il cavo, riaccendetelo e vedrete che stavolta la scheda video rileverà la presenza anche di un monitor secondario. Se tutto è andato a buon fine, vedrete Windows sulla TV e a colori.

Ah! So già cosa volete dirmi: si vede in una maniera orrenda! Vero? Se provate a guardare qualche film in DVD utilizzando il vostro PC, si vede bene. Riflettete su questo: il vostro monitor del PC (sia esso CRT o LCD) è differente da uno schermo TV; il televisore è predisposto per visualizzare al massimo 512x480 linee (più o meno); ergo, una TV non riuscirebbe a visualizzare decentemente nemmeno la classica risoluzione VGA 640x480. Anni fa avevo collaborato allo sviluppo di un convertitore VGA-PAL, e vi assicuro che si vedeva bene la modalità CGA 320x200.

Già a visualizzare la classica modalità standard VGA molte TV rivelavano immagini orrende, e se guardate nelle impostazioni della vostra scheda video, quasi sicuramente state sparando al vostro televisore un segnale a risoluzione 800x600, oppure 1024x768 se va bene. E’ naturale quindi che ci sia una perdita di dettaglio, ed inoltre il televisore mostra le immagini in modalità interallacciata, mentre sul vostro monitor non avete questo problema.

Quando però guardate dei film le cose cambiano, poiché la risoluzione tipica di un film è molto più bassa (circa 720x360 linee); inoltre i lettori DVD e i programmi con essi utilizzati, tipo Cyberlink PowerDVD, hanno una circuitazione interna, che consente di effettuare il downsampling delle immagini per la resa ottimale sui vari dispositivi.

In fin dei conti non abbiamo perso tutto questo tempo per ammirare il desktop di Windows sul televisore a 28", ma per vedere dei film, quindi per coloro che volessero utilizzare tale "rimedio" per visualizzare le loro presentazioni, ad esempio, in Powerpoint, su una normale TV, purtroppo l’unico rimedio è quello di abbassare la risoluzione di output della scheda video verso la TV ad almeno, diciamo, 800x600. In tal modo le immagini risultano decentemente visibili, e con alcune TV di buona fattura è possibile anche spingersi a 1024x768, ma alla fine, starà a voi trovare il giusto settaggio tra il vostro PC e il vostro televisore, sperimentando.

E’ bene ricordare che stiamo parlando di televisori classici, perché gli HDTV possono "viaggiare" meglio, ma questo è un altro discorso che mi riservo di approfondire.
Precedente: Adobe rilascia Flex alla comunità open source
Successiva: Thanks for all, Fish!
Commenti:  Primi  «  Meno recenti  «  21 - 23 di 23
Intervento di Massimo Mazza a.k.a. banjoman del 26-02-2010 ore 17:02, Mandatoriccio (CS)
Barone
Barone

(292 interventi)
Iscritto il 13-03-2005
ironbobby ha scritto:
Bene, volevo a dire a tutti che finalmente sono riuscito a fare funzionare la modifica.
Era semplicemente un problema di drive della scheda video, per questo continuavo a vedere in b/n.
Grazie a tutti.
Roberto

Potresti essere piu' chiaro? Continuavi a vedere in B/N perche' il driver video era difettoso, e hai fatto l'upgrade?
Oppure nel pannello di controllo della scheda video avevi qualche settaggio strano che ti faceva uscire un segnale B/N?

Se spieghi meglio come hai risolto, puoi essere d'aiuto anche per gli altri lettori.

Ciau,

Max Banjoman
Intervento di Roberto Furnò a.k.a. ironbobby del 26-02-2010 ore 19:04, Genova (GE)
Plebeo
Plebeo
(4 interventi)
Iscritto il 14-01-2010
Allora, avevo dei drive non pal (europa) e quindi continuavo a vedere in b/n. Scaricati dalla casa i drive giusti ultima versione, si è risolto il problema.Ora vedo a colori quindi il ponticello funziona benissimo.
Intervento di Pasquale Vallone a.k.a. pakoraban del 08-03-2012 ore 11:29, Parghelia (VV)
Plebeo
Plebeo
(1 intervento)
Iscritto il 08-03-2012
SALVE ho un problema con il collegamento pc fisso alla tv mivar 28 m3 tvd...praticamente collego il tutto e si vede in b/n mentre il suono tutto ok..i cavetti usati sono
a partire dal pc utilizzo l'uscita s-video http://www.google.it/imgres?q=immagini+s+video&hl=it&sa=X&biw=1280&bih=699&tbm=isch&prmd=imvns&tbnid=VIzn3SJZmlIKWM:&imgrefurl=http://www.hisdigital.com/un/product2-408.shtml&docid=Ap
poi
http://www.google.it/imgres?q=immagini+presa+scart&start=118&hl=it&sa=X&biw=1280&bih=699&tbm=isch&prmd=imvnsfd&tbnid=GqqutyJJ0C1HeM:&imgrefurl=http://www.digital-forum
l'unico modo per risolvere il problema è con la modifica del ponte dentro la presa scart??e se eventualmente fosse l'unica soluzione andrebbe bene anche la presa scart che ho?? oppure ho bisogno di questa??
http://www.google.it/imgres?q=immagini+s+video&hl=it&sa=X&biw=1280&bih=699&tbm=isch&prmd=imvns&tbnid=DZoUELRMtRUZ0M:&imgrefurl=http://www.electroyou.it/phpBB2/viewtopic.php%3Ff%
Commenti:  Primi  «  Meno recenti  «  21 - 23 di 23
Copyright Programmazione.it™ 1999-2014. Alcuni diritti riservati. Testata giornalistica iscritta col n. 569 presso il Tribunale di Milano in data 14/10/2002. Pagina generata in 0.203 secondi.