Programmazione.it v6.4
Ciao, per farti riconoscere devi fare il login. Non ti sei ancora iscritto? Che aspetti, registrati adesso!
Info Pubblicità Collabora Autori Sottoscrizioni Preferiti Bozze Scheda personale Privacy Archivio Libri Corsi per principianti Forum
Il gioco della vita di Conway in HTML5
Scritto da Luca Domenichini il 23-07-2010 ore 09:15
Parallel Studio XE
Il gioco della vita è un automa cellulare piuttosto semplice, creato dal matematico John Conway negli anni '70, e applicabile alle celle presenti sul tavolo di gioco. Dopo aver creato una situazione iniziale di "celle vive" e "celle morte", il gioco viene avviato e prosegue da solo, senza più alcuna interazione con l'uomo. Le regole di questo modello simulativo sono state illustrate in una serie di Leonida Castaldo. Grazie alla sua semplicità, il gioco di Conway può essere realizzato con qualunque linguaggio di programmazione.

La rivista online WebMonkey ha rivolto l'attenzione alle sue ultime implementazioni web, tra cui quella in JavaScript. Oggi è la volta della versione creata utilizzando HTML5, disponibile sul sito SixFootTallRabbit: essa è opera dello sviluppatore britannico Joseph Mansfield, che aveva bisogno di un soggetto per divertirsi con l'elemento canvas di HTML5.

4820592858_97b3ea6d81_b.jpg

L'applicazione disegnata "facendo un bel sorriso" — come afferma lo stesso autore — è ricca di funzionalità. Innanzitutto è possibile interagire col tavolo di gioco modificando lo stato delle celle e scegliere la velocità di gioco (da 1Hz a 20Hz). Il gioco può essere avviato e interrotto con un pulsante; inoltre si può modificare la dimensione del tavolo e verificare il numero di generazione attualmente raggiunto.

Infine è possibile importare ed esportare lo stato corrente tramite codice JSON. Simpatico infine il messaggio che si riceve quando la pagina viene caricata con un browser non compatibile con HTML5: "Canvas non supportato dal tuo browser. Perché non provi Firefox o Chrome? Intanto, prenditi un abbraccio. *Abbraccio*".
Precedente: Open Government - Collaboration, Transparency, and Participation in Practice
Successiva: La logica fuzzy vista da un elettronico (6/6)
Copyright Programmazione.it™ 1999-2014. Alcuni diritti riservati. Testata giornalistica iscritta col n. 569 presso il Tribunale di Milano in data 14/10/2002. Pagina generata in 0.192 secondi.