Programmazione.it v6.4
Ciao, per farti riconoscere devi fare il login. Non ti sei ancora iscritto? Che aspetti, registrati adesso!
Info Pubblicità Collabora Autori Sottoscrizioni Preferiti Bozze Scheda personale Privacy Archivio Libri Corsi per principianti Forum
Gestire le situazioni di failover nei database
Scritto da Rocco Galati il 13-10-2010 ore 10:31
Seminario Intel
Quando si sviluppano dei sistemi chiamati a gestire delle operazioni di un certo rilievo, è bene considerare la possibilità di integrare una tecnica di failover, in modo da rendere l'applicazione più stabile e resistente agli errori. Utilizzando questa modalità si permette al sistema di trasferire le proprie funzionalità su una macchina di servizio, in grado di lavorare correttamente nel caso insorgano problemi su quella di default.

Esistono vari metodi per adattare la procedura del failover ai sistemi basati su database; quella più semplice e rapida da implementare richiede esclusivamente la modifica delle stringa impiegata per la connessione alla base di dati, specificando il failover partner che altri non è se non un database di mirroring su cui switchare nel caso di problemi su quello principale.
  1. DATA Source=database_principale;Failover Partner=database_mirroring;Initial Catalog=DATABASE;Integrated Security=True;
A proposito di questa eventualità, in un suo articolo, Tara Kizer spiega come realizzare il mirroring con SQL Server 2005 usando T-SQL anche nel caso in cui il server dove risiede il database principale non risulti più raggiungibile.

In alternativa, si può agire su CNAME, ovvero il nome host definito come alias di un altro nome, all'interno del file di configurazione di rete: l'idea è di specificare un alias diverso per i due database e uno per il DNS, facendo in modo di passare da uno all'altro nel caso di malfunzionamenti.
Precedente: Da diagrammi UML a codice PHP
Successiva: Le novità del developer program di American Telephone and Telegraph
Copyright Programmazione.it™ 1999-2014. Alcuni diritti riservati. Testata giornalistica iscritta col n. 569 presso il Tribunale di Milano in data 14/10/2002. Pagina generata in 0.193 secondi.