Programmazione.it v6.4
Ciao, per farti riconoscere devi fare il login. Non ti sei ancora iscritto? Che aspetti, registrati adesso!
Info Pubblicità Collabora Autori Sottoscrizioni Preferiti Bozze Scheda personale Privacy Archivio Libri Corsi per principianti Forum
Flex 4 Cookbook
Recensito da Ciro Fiorillo il 01-09-2011 ore 12:17
Copertina ISBN: 9780596805616
Autori: Joshua Noble, Todd Anderson, Garth Braithwaite, Marco Casario e Rich Tretola
Editore: O'Reilly
Lingua: Inglese
Anno: 2010
Pagine: 740
Allegati: Nessuno
Seminario Intel
Questo testo è dedicato alla versione 4 della piattaforma Flex di Adobe ed è organizzato secondo lo schema del libro di ricette, cookbook appunto; sono quindi presentati al lettore una serie di problemi di programmazione relativi alla piattaforma in oggetto, per ognuno dei quali è proposta una soluzione che viene poi discussa ampiamente. Il formato scelto consente un approccio molto pratico e trasforma il testo in uno strumento da tenere sulla scrivania per essere consultato durante il proprio lavoro.

Il libro è scritto in inglese da cinque autori, ma non sono presenti evidenti cambiamenti di stile fra i vari capitoli; anche il linguaggio utilizzato è perfettamente comprensibile. Di recente il framework Flex è stato aggiornato alla versione 4.5, introducendo molte novità soprattutto per quanto riguarda lo sviluppo per piattaforme mobili. Nonostante ciò, questo libro consente di approfondire il framework in tutte le sue componenti della versione 4, e dato il formato particolare scelto la mancanza delle feature della nuova release non è di grande impedimento al suo utilizzo.

Il testo si compone di oltre settecento pagine ed è suddiviso in 24 capitoli. Ogni capitolo illustra uno specifico aspetto del framework ed è a sua volta composto da diverse ricette, numerate in modo indipendente per ogni capitolo (per cui ci sarà la ricetta 3 del capitolo 5 e del capitolo 7), una scelta che fornisce un'organizzazione ordinata degli argomenti.

Il primo capitolo è dedicato alle basi di ActionScript e presenta anche argomenti come definire un nuovo progetto ed impostare le opzioni del compilatore. Forse qualche ricetta poteva essere tralasciata, visto che i destinatari ideali del libro in questione non dovrebbero essere gli utenti che si avvicinano per la prima volta allo sviluppo con Flex 4, e quindi una certa dimestichezza con questi argomenti dovrebbero averla.

Il secondo capitolo è dedicato ai Container, il terzo alla gestione dei layout — con alcuni consigli legati al posizionamento dei componenti — e il quarto agli elementi grafici. Il quinto capitolo è dedicato ai componenti; anche qui, come nel primo capitolo, una ricetta sulla gestione dell'evento Click su un elemento Button sembra superflua per chi già conosce l'argomento.

Il sesto capitolo introduce l'utilizzo degli stili e degli Spark Skin, introdotti proprio con la versione 4 del framework, utilizzando anche i fogli di stile CSS. Il settimo capitolo è dedicato all'utilizzo di testo mediante i componenti TextFlow, mentre nel capitolo ottavo si tratta dell'utilizzo delle liste e degli ItemRenderer per la loro visualizzazione.

Alle DataGrid è dedicato il capitolo nono — il binding alle sorgenti di dati sarà trattato in seguito — mentre i capitoli decimo e undicesimo illustrano, rispettivamente, la creazione e l'utilizzo di un video player e la gestione di animazioni ed effetti.

Il dodicesimo capitolo introduce il lettore alle Collection, mentre il capitolo tredicesimo illustra il data binding dei componenti. Il capitolo quattordicesimo è dedicato alla validazione e alla formattazione dei dati, anche mediante l'utilizzo di espressioni regolari.

Il capitolo quindicesimo è dedicato alla comunicazione server side con servizi RESTful o SOAP, e alla comunicazione con oggetti remoti mediante ECMAScript for XML (E4X) e ActionScript Message Format (AMF). Il capitolo sedicesimo, invece, tratta della comunicazione con il browser mediante JavaScript e utilizzando il BrowserManager. Il capitolo diciassettesimo illustra come creare e utilizzare librerie condivise e moduli, residenti anche su server diversi.

I tre capitoli successivi, dal diciottesimo al ventesimo, sono dedicati ad AIR, lo strumento che consente di eseguire un'applicazione al di fuori del browser, e sono dedicati rispettivamente alle prime informazioni sulla tecnologia, all'utilizzo di dati locali e all'integrazione di AIR con il sistema operativo ospitante. Il ventunesimo capitolo illustra come creare dei grafici, formattarli e gestirli dinamicamente con ActionScript.

Nel ventiduesimo capitolo viene presentato il framework FlexUnit per effettuare unit testing con Flex, mentre il ventitreesimo capitolo approfondisce alcuni argomenti riguardanti la compilazione, il debug e il deploy delle applicazioni. Il ventiquattresimo e ultimo capitolo è dedicato alla localizzazione delle applicazioni, all'accessibilità, con cenni sulla gestione degli screen reader, e alla stampa dall'interno delle applicazioni.
proUn testo completo sul framework; ricette organizzate chiaramente, taglio molto pratico.
controAlcune ricette non avrebbero dovuto essere presenti, a mio giudizio, in un testo non espressamente dedicato a neofiti della piattaforma.
Precedente: Quando le tastiere non possedevano i tasti freccia
Successiva: Nuova startup per James Gosling
Copyright Programmazione.it™ 1999-2014. Alcuni diritti riservati. Testata giornalistica iscritta col n. 569 presso il Tribunale di Milano in data 14/10/2002. Pagina generata in 0.857 secondi.