Programmazione.it v6.4
Ciao, per farti riconoscere devi fare il login. Non ti sei ancora iscritto? Che aspetti, registrati adesso!
Info Pubblicità Collabora Autori Sottoscrizioni Preferiti Bozze Scheda personale Privacy Archivio Libri Corsi per principianti Forum
Integrating PHP Projects with Jenkins
Recensito da Antonio Pessolano il 07-02-2012 ore 06:17
Copertina ISBN: 9781449309435
Autori: Sebastian Bergmann
Editore: O'Reilly
Lingua: Inglese
Anno: 2011
Pagine: 58
Allegati: Nessuno
Il deploy di un'applicazione raramente lascia scampo alla generazione di errori frutto della disattenzione durante l’esecuzione di operazioni ripetitive. La Continuous Integration (CI) è la risposta alla creazione di software di qualità nonostante i progressivi cambiamenti a cui sono soggette molte applicazioni web: il libro “Integrating PHP Projects with Jenkins” ribadisce che la CI deve essere applicata anche a progetti PHP.

Il suo autore, Sebastian Bergmann, padre di PHPUnit, speaker, consulente e formatore di altissimo livello, con la sua società thePHP.cc, è attualmente attivo nella diffusione di PHP, non solo in ambito web, ma anche in ambito enterprise, e questo breve manuale ne è una prova.

Il testo, di poco più di 50 pagine, non è un manuale che pretende di spiegare le tecniche di CI, ma assomiglia più a un compendio molto ben organizzato di esperienze accumulate dall’autore stesso durante i suoi anni di consulenza. Bergmann, infatti, dopo una breve introduzione sul lavoro della community che ha sviluppato le piattaforme per la CI, ci conduce all’interessante scoperta degli strumenti e delle best practices di questa tecnica all'interno dei progetti PHP.

Il primo e il secondo capitolo introducono il lettore al set-up di un ambiente adatto a ospitare una piattaforma di CI. Il lettore può così prendere confidenza con Ant, un tool per l'automatizzazione dei processi di generazione delle build, l'esecuzione dei test e il deploy dell'applicazione, e impara a configurare il progetto di test per approfondire gli argomenti trattati nel libro. L'autore presta particolare attenzione all’installazione dei componenti del meta pacchetto PHP Quality Assurance Toolchain e tutti i plug-in di Jenkins che verranno approfonditi nei capitoli successivi. Tra questi: Clover PHP, Git, Jdepend, Pmd.

Si passa poi, nel terzo capitolo, a illustrare all'utente come estendere un file di configurazione di Ant per eseguire gli unit test durante l'operazione di build, come configurare un job su Jenkins e quali sono le criticità.

Nel quarto capitolo l’attenzione si sposta sulla Continuous Inspection: viene illustrato come, attraverso questa pratica, è possibile tenere sempre sotto controllo la complessità del codice, verificare le violazioni degli standard ed evidenziare eventuali duplicati di codice. L'autore mostra poi come è possibile aggregare queste informazioni per renderle più leggibili e quali sono gli strumenti per eseguire questa operazione.

Il quinto capitolo mostra due progetti molto importanti, sviluppati dallo stesso Bergmann: il PHP Project wizard, un tool da linea di comando che permette di generare gli script e i file di configurazione necessari per l'automatizzazione di una build in un progetto PHP; il secondo, Template for a PHP project in Jenkins, fornisce un modello standard per integrare Jenkins all’interno di progetti PHP.

Nel sesto e ultimo capitolo, Bergmann offre al lettore alcuni spunti riguardanti il corretto utilizzo di un sistema di versioning e dei diversi tipi di test (unit test, integration test, performance test, ecc.). Questi strumenti permettono, una volta acquisita una totale sicurezza nei propri test, di considerare la possibilità di introdurre una strategia di continuous deployment.

L’intento di Bergmann non è quello di fornire un manuale teorico sulla CI, ma piuttosto di illustrarne l’adattamento pratico all’interno di un progetto PHP. Quindi, per chi fosse a digiuno di letture sulla CI e per poter apprezzare e comprendere i contenuti, espressi in appena 50 pagine, sarà necessario affiancare la lettura di altri manuali teorici. L’utile bibliografia presente al fondo del testo indica quali sono i titoli che hanno ispirato la scrittura del testo.
proIl libro descrive tutti gli strumenti necessari all’utilizzo della CI durante lo sviluppo di applicazioni PHP. Un altro aspetto molto interessante è l’approccio pratico adottato dall'autore, che rende il libro molto utile nel lavoro quotidiano.
controI concetti non sono esposti in maniera esaustiva, ma solo accennati. Poco approfondita la parte su Ant e i sistemi di versioning.
Precedente: Un timepicker per jQuery UI
Successiva: Gestire al meglio le eccezioni
Copyright Programmazione.it™ 1999-2014. Alcuni diritti riservati. Testata giornalistica iscritta col n. 569 presso il Tribunale di Milano in data 14/10/2002. Pagina generata in 0.482 secondi.