Programmazione.it v6.4
Ciao, per farti riconoscere devi fare il login. Non ti sei ancora iscritto? Che aspetti, registrati adesso!
Info Pubblicità Collabora Autori Sottoscrizioni Preferiti Bozze Scheda personale Privacy Archivio Libri Corsi per principianti Forum
MITx, l'università automatica
Scritto da Davide Panceri il 14-02-2012 ore 14:25
Intel Parallel Studio XE 2015
Da parecchi anni esistono le università telematiche, i corsi accompagnati da materiale online, le esercitazioni interattive ed altre forme di insegnamento/apprendimento a distanza, che di fatto hanno sostituito i corsi per corrispondenza.

Logica o no che sia, la conclusione del percorso è l'automazione completa: si frequenta un corso in modo completamente virtuale e nella stessa forma vengono poi sostenuti gli esami; il rilascio dell'attestazione finale non richiede alcun contatto diretto con l'istituzione che organizza il tutto.

Il primo corso di questo tipo organizzato dal MIT inizierà a marzo e terminerà a giugno; si potrà seguire gratuitamente senza limiti geografici o di altro genere, ed è già possibile effettuare l'iscrizione sul relativo sito fantasiosamente denominato MITx.

Attualmente il solo corso disponibile è il 6.002x, dal titolo "Circuits & Electronics". Il corso è tenuto da Anant Agarwal, Gerald Jay Sussman e Piotr Mitros. Per partecipare al corso è necessario avere delle nozioni di elettricità e magnetismo, conoscere l'algebra lineare ed aver studiato le equazioni differenziali. Digital Electronic Circuits è il testo di riferimento per il corso, scritto da Anant Agarwal e Jeffrey H. Lang, pubblicato da Morgan Kaufmann. Il libro è consigliato ma non indispensabile.

Il 6.002x è in realtà una versione sperimentale del tradizionale corso 6.002. Il 6.002x comincerà il 5 marzo 2012 e terminerà l'8 giugno 2012. Il MIT rilascerà un attestato a tutti coloro che avranno superato il corso.

Forse sarebbe meglio limitare la curiosità e attendere l'uscita dei corsi prevista per il prossimo autunno, anche se forse non saranno più gratuiti come questo primo prototipo. L'importante è capire e approvare, oltre ai Terms of use, anche e soprattutto il cosiddetto Honor Code, che impegna, in estrema sintesi, a non imbrogliare e a collaborare per quanto possibile alla buona riuscita globale del corso.
Precedente: Il cimitero delle piattaforme mobile
Successiva: Una (nuova) introduzione a JavaScript
Copyright Programmazione.it™ 1999-2014. Alcuni diritti riservati. Testata giornalistica iscritta col n. 569 presso il Tribunale di Milano in data 14/10/2002. Pagina generata in 0.211 secondi.