Programmazione.it v6.4
Ciao, per farti riconoscere devi fare il login. Non ti sei ancora iscritto? Che aspetti, registrati adesso!
Info Pubblicità Collabora Autori Sottoscrizioni Preferiti Bozze Scheda personale Privacy Archivio Libri Corsi per principianti Forum
Unix come IDE
Scritto da Davide Panceri il 29-02-2012 ore 15:40
Intel Parallel Studio XE 2015
Probabilmente la definizione di IDE non si adatta a Unix nel suo insieme, ma si può apprezzare la metafora proposta da Tom Rayder nella serie "Unix as IDE", di recente pubblicata sul suo blog. Nella visione di Tom, così come la mescolanza di determinati ingredienti può dar vita ad una ricetta, la comministione di alcuni programmi, può, in fondo, sostituirsi ad un più classico ambiente di sviluppo.

Tra gli aspetti che portano a considerare lecito il parallelo di Tom, c'è un fatto importante: il sistema operativo fornisce già tutta l'attrezzatura in un ambiente omogeneo. L'idea di uniformità vale per la forma, ovvero per i comandi testuali e interoperabili, così come per la sostanza: everything’s a file.

Se dunque è possibile pensare a Unix come a un IDE, ecco quali sono i programmi costituenti: i comandi per la gestione dei file, l'editor Vim, i compilatori, e gli strumenti di debug.

Per chiarire un po' meglio i concetti espressi da Tom, ho realizzato una mappa che riassume il suo pensiero.

6779681500_333b224a19_z.jpg
Precedente: A quale scopo un sistema di dependency injection?
Successiva: Il PC da 30 € grande come una smart card
Copyright Programmazione.it™ 1999-2014. Alcuni diritti riservati. Testata giornalistica iscritta col n. 569 presso il Tribunale di Milano in data 14/10/2002. Pagina generata in 0.191 secondi.